#AnticrimineOggi

Succede a Catania e provincia: 12 luglio MATTINA

carabinieri-1440x564_c
12 lug 2016 - 13:07

CATANIA – Carabinieri: ecco le operazioni più importanti di oggi

  • I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Catania Piazza Dante hanno arrestato nella flagranza Francesco Palazzolo, 41enne, già ai domiciliari per droga, ed un 16enne, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Ieri pomeriggio, una pattuglia, durante un servizio finalizzato a contrastare il fenomeno dello spaccio nel popolare quartiere San Cristoforo, ha notato in via Testulla il 41enne lanciare, ad un segnale convenuto, dal balcone di casa delle bustine di droga al minore che a sua volta è stato visto cederle ad occasionali acquirenti, previo il corrispettivo in denaro. I militari immediatamente intervenuti hanno prima bloccato il 16enne trovandolo in possesso di 43 euro, ritenuti parziale provento dell’attività illecita, e subito dopo fermato e perquisito il 41enne nella propria abitazione trovandolo in possesso di grammi 21 di marijuana, già confezionata in 15 dosi pronte lo spaccio. La droga ed il denaro sono stati sequestrati. L’uomo è stato portato nel carcere di Piazza Lanza mentre il minorenne è stato affidato al Centro di Prima Accoglienza per i Minori di via Franchetti, come disposto dalle rispettive Autorità Giudiziarie.


    PALAZZOLO

    Francesco Palazzolo

  • I Carabinieri della Stazione di Fiumefreddo di Sicilia hanno arrestato nella flagranza un 31enne, originario di Giarre, per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. Stanotte, una pattuglia, a seguito di una telefonata al 112 da parte di un anonimo cittadino che ha segnalato ai Carabinieri una lite in famiglia, è intervenuta in un’abitazione del centro cittadino di Fiumefreddo di Sicilia. Nella circostanza, i militari hanno bloccato l’uomo in un evidente stato di agitazione accertando che poco prima, lo stesso recatosi a casa dell’ex moglie, a seguito di un litigio scaturito da dissidi inerenti la separazione giudiziale in corso, ha aggredito a calci e pugni la donna, una 36enne, in presenza della figlia minore.  La vittima è stata trasportata e medicata nella locale guardia medica dove i sanitari le hanno riscontrato delle escoriazioni ed ematomi alla regione occipitale, giudicati guaribili in 7 giorni. L’arrestato, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato posto ai domiciliari nella propria abitazione in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.
  • I Carabinieri della Compagnia di Palagonia hanno arrestato nella flagranza Alfiero Emanuele Giuggioli, 36enne, e un 23enne, entrambi di Scordia, per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti in concorso, denunciando per lo stesso motivo una 45enne ed una 22enne, del luogo. Ieri sera, i Carabinieri, a conclusione di un’articolata attività investigativa finalizzata a contrastare il fenomeno dello spaccio nel centro cittadino di Scordia, in via Toselli hanno notato il 36enne ed il 23enne mentre cedevano delle bustine ad occasionali avventori. Prontamente bloccati i due sono stati sottoposti ad una perquisizione personale e successivamente domiciliare che ha permesso ai militari di rinvenire e sequestrare 11 grammi di hashish, 35 di marjuana, già suddivisa in dosi, e la somma contante 404 euro in banconote di piccolo taglio, ritenuta provento dell’attività di illecita. Nella circostanza gli operanti hanno anche accertato che le due donne, denunciate, favorivano l’attività di spaccio dei predetti. Nel contesto del servizio sono stati bloccati ed identificati anche tre giovani acquirenti, del luogo, tra cui una ragazza, che sono stati segnalati alla Prefettura. Gli arrestati sono stati condotti nel carcere di Caltagirone, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.
giuggioli

Emanuele Altiero Giuggioli

 

Santi Liggieri



© RIPRODUZIONE RISERVATA