#AnticrimineOggi

Succede a Catania: 26 luglio MATTINA

Autosave-File vom d-lab2/3 der AgfaPhoto GmbH
25 lug 2016 - 12:46

CATANIA – Carabinieri: ecco i fatti di cronaca più importanti della mattinata.

  • I Carabinieri della Stazione di Fiumefreddo di Sicilia hanno arrestato Orazio Fichera, 41enne, di Mascali, già ai domiciliari, per evasione. Stanotte, i militari, durante un servizio di controllo del territorio, hanno bloccato l’uomo sulla pubblica via mentre si allontanava dalla propria abitazione, senza giustificato motivo, violando così i vincoli restrittivi a cui era sottoposto. L’arrestato è stato associato nel carcere di Piazza Lanza, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

 Fichera Orazio

  • I Carabinieri della Stazione di Mascali hanno arrestato, su ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica del tribunale di Catania, Giuseppe Messina, 36enne, del luogo, già ai domiciliari. L’uomo dovrà espiare la pena di 2 anni e 8 mesi di reclusione poiché ritenuto colpevole di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, reato commesso a Mascali nel 2015. L’arrestato è stato posto nuovamente ai domiciliari, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

MESSINA Giuseppe

  • I Carabinieri della Compagnia di Giarre hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio, finalizzato a contrastare reati contro la persona ed il patrimonio, ottenendo i seguenti risultati. Arrestato a Milo Sebastiano Cavallaro, 44enne, del luogo, su ordine per espiazione di pena detentiva emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Catania. L’uomo dovrà espiare una pena di 1 anno e 4 mesi di reclusione poiché ritenuto responsabile di un furto aggravato, commesso a Zafferana Etnea nel 2015. L’arrestato, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato posto ai domiciliari; denunciato una persona di Giarre per aver violato gli obblighi connessi alla custodia del proprio mezzo già sottoposto a sequestro amministrativo; denunciato una persona di Giarre per omessa denuncia e custodia di armi; denunciato una persona di Riposto per furto e danneggiamento di sistemi informatici. I militari, a seguito di una veloce attività investigativa, hanno accertato che l’uomo il 21 luglio scorso ha rubato ad un’insegnante uno zaino contenente un hard disk ed un pc, formattandoli per eliminare i dati presenti. Nel medesimo contesto operativo i militari hanno controllato 55 persone, 25 veicoli, di cui 2 sottoposti a sequestro amministrativo, eseguite 7 perquisizioni domiciliari ed elevate 8 sanzioni al codice della strada per un valore complessivo di 4.100 euro.

sebastiano cavallaro

  • I Carabinieri della Stazione di Nicolosi hanno arrestato nella flagranza Salvatore Mazzaglia, 59enne, del luogo, Sorvegliato Speciale di Pubblica Sicurezza con obbligo di soggiorno nel comune di residenza, ritenuto vicino al clan mafioso di Salvatore Pulvirenti, detto ‘U Malpassotu’, Ieri pomeriggio, una pattuglia, durante un servizio di controllo del territorio ha sorpreso l’uomo in una via del centro cittadino in compagnia di altre persone gravate da pregiudizi penali, in palese violazione delle prescrizioni imposte dalla Sorveglianza Speciale. L’arrestato è stato ristretto ai domiciliari, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA