#AnticrimineOggi

Succede ad Agrigento e provincia: giovedì 2 febbraio POMERIGGIO

carabinieri
2 feb 2017 - 16:05

AGRIGENTO - Ecco i fatti di cronaca più importanti di questo giovedì 2 febbraio pomeriggio accaduti ad Agrigento e provincia

I carabinieri della Stazione di Naro, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno arrestato in flagranza di reato Calogero Di Salvo, 44 anni, bracciante agricolo di Campobello di Licata; Vito Di Salvo, 22 anni, bracciante agricolo di Campobello di Licata; Mihai Botezatu, 49 anni, bracciante agricolo di nazionalità romena di fatto domiciliato a Campobello di Licata, poiché resisi responsabili del reato di furto aggravato in concorso. In particolare i militari dell’Arma, nel corso di un servizio di perlustrazione delle aree rurali del territorio di Naro, hanno sorpreso in contrada “Fratel Gerardo” i tre soggetti, i quali, dopo aver tagliato e selezionato alcuni alberi di pino all’interno di un fondo di proprietà di una fondazione religiosa, erano intenti a caricare circa 2300 kg di legna a bordo di un autocarro OM 40, tentando vanamente di darsi alla fuga al sopraggiungere della pattuglia dei carabinieri, che prontamente li hanno bloccati e condotti nella caserma di Naro. La refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario. Gli arrestati, espletate le formalità di rito, sono stati accompagnati nelle rispettive abitazioni in attesa dell’udienza di convalida, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Licata, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Agrigento S.G., 45 anni, disoccupato licatese, già noto alle forze dell’ordine, in quanto resosi responsabile del reato di porto ingiustificato di armi ed oggetti atti ad offendere. In particolare i Militari del Nucleo Radiomobile hanno proceduto al controllo del 45enne disoccupato mentre transitava a bordo della propria autovettura “Fiat Panda” nel centro cittadino. Sottoposto a perquisizione personale e veicolare sul posto, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico, della lunghezza complessiva di 15 centimetri circa, che è stato sequestrato dai carabinieri.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento