#AnticrimineOggi

Succede ad Agrigento e provincia: 10 novembre MATTINA

carabinieri
10 nov 2016 - 13:09

AGRIGENTO - Ecco le operazioni più importanti condotte dai carabinieri ad Agrigento e provincia:

  • Nella serata di ieri, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Licata hanno arrestato Salvatore Antona, 38enne disoccupato licatese, pregiudicato, già detenuto per altra causa al carcere Agrigento, per furto aggravato ed estorsione. In particolare, la complessa ed articolata attività investigativa condotta dai militari dell’Arma, con il coordinamento della Procura della Repubblica di Agrigento, ha consentito di accertare che il 38enne disoccupato licatese era dedito alla commissione di furti d’auto finalizzati a pretendere un riscatto dai legittimi proprietari per la loro restituzione, il classico “cavallo di ritorno”.
  • Nella serata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Naro, nel corso di un servizio di perlustrazione del territorio, hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto Mihai Emil Pislariu, 43enne romeno domiciliato a Naro, bracciante agricolo, per furto aggravato, danneggiamento aggravato e ricettazione. I militari dell’Arma hanno appurato che il 43enne nei giorni precedenti, aveva compiuto ben 7 furti su altrettante auto tutte posteggiate nel centro del Comune di Naro, commessi mediante la rottura dei vetri laterali e rubando dall’interno degli stessi vari oggetti ed effetti personali, successivamente trovati nell’abitazione del ladro. La refurtiva è stata restituita ai legittimi proprietari. Il fermato, espletate le formalità di rito, è stato sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA