#AnticrimineOggi

Succede a Siracusa e provincia: 1 settembre MATTINA

carabinieri-24-novembre-670x473
1 set 2017 - 13:27

SIRACUSA - Ecco le operazioni più importanti condotte dai carabinieri a Siracusa e provincia:  

  • Sono giunte diverse segnalazioni ai carabinieri di Siracusa in merito alla situazione di degrado nella zona circostante la stazione ferroviaria. Sono stati effettuati numerosi controlli, sia preventivi nei confronti di autisti di pullman e taxi, per scongiurare che gli stessi potessero mettersi alla guida sotto l’effetto di alcol, sia alle persone che solitamente transitavano da quelle parti. I controlli sono stati estesi anche ai passanti, sia con personale a piedi che con posti di blocco. Il personale del Nas e del Nil ha proceduto al controllo, inoltre, di 6 bar elevando una contravvenzione

Controllo bar

  • I carabinieri di Cassibile sono stati impiegati in un servizio mirato alla prevenzione e alla repressione di reati in materia di stupefacenti. Nello specifico, i militari hanno arrestato il siracusano Pietro Mauceri, 41enne, pasticcere e con precedenti di polizia specifici. I carabinieri, avendo visto una macchina parcheggiata in una zona isolata della città, con a bordo una persona, hanno effettuato un dettagliato accertamento e poi una perquisizione dell’auto e dell’arrestato. Mauceri, sorpreso dai carabinieri, è stato trovato con 7 dosi di marijuana e una di cocaina, rispettivamente per un peso totale di 4,2 e 0,3 grammi e una somma di 45 euro di sicuro provento dall’attività illecita di spaccio. Lo stesso, una volta identificato e bloccato, è stato condotto in caserma per espletare le formalità di rito e successivamente è stato rimesso in libertà.
Mauceri Pietro classe 1976

Pietro Mauceri (41)

  • I carabinieri di Siracusa, nel corso di una specifico e mirato servizio di controllo del territorio, hanno arrestato per il reato di rapina e lesioni Ubaldo Micciulla, palermitano di 51 anni, pensionato con precedenti di polizia per lesioni. I militari sono intervenuti dopo che lo stesso Micciulla, innescata una lite verosimilmente per futili motivi con un conoscente siracusano, ha aggredito l’uomo con calci e pugni colpendolo violentemente con un bastone dalla punta acuminata. Nella stessa circostanza, l’arrestato è riuscito a sottrarre anche il cellulare e le chiavi della propria autovettura. Il repentino intervento dei carabinieri ha permesso di bloccare l’aggressore e di ritrovare le chiavi della macchina assieme al cellulare, quest’ultimi lanciati oltre un muro di cinta nel tentativo di disfarsene. La vittima aggredita da Micciulla, invece, ha riportato una frattura a una falange del dito, traumi cranio-facciali ed escoriazioni varie, venendo così ricoverato all’ospedale civile “Umberto I” di Siracusa con una prognosi di 30 giorni. I militari stessi, una volta ispezionato il luogo della lite hanno ritrovato anche il bastone utilizzato per picchiare la vittima. Il 51enne è stato condotto in caserma per espletare le formalità di rito e successivamente è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari nella propria abitazione, così come disposto dall’autorità giudiziaria competente.
Ubaldo Micciulla (51)

Ubaldo Micciulla (51)

  • I carabinieri di Floridia hanno eseguito un’ordinanza di sospensione della misura alternativa dell’affidamento ai servizi sociali arrestando il siracusano Giovanni Piccione, 36enne, disoccupato e pregiudicato. L’arresto nasce a seguito di una riscontrata e costante positività a cocaina e cannabinoli, accertata da parte da parte dei militari nei vari controlli effettuati a Piccione, L’arrestato, accompagnato in caserma, ha espletato le formalità di rito e poi è stato assegnato al carcere di “Cavadonna” di Siracusa fino al 13 dicembre.
Giovanni Piccione (36)

Giovanni Piccione (36)

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA