Spaccio

Stupefacenti, “pizzini” e una ricetta “speciale” per tagliare la droga. 2 arresti allo Zen

PIZZINO--892x501
9 lug 2016 - 08:10

PALERMO - Nomi, importi e data. Erano queste le voci che componevano il libro Mastro della droga allo Zen.

27 “pizzini”, contenenti la “contabilità” dell’attività di spaccio. Per la stessa attività sono finiti in manette Giuseppe Moceo, di 47 anni e Gaetano Lo Monaco di 33, nell’ambito di una vasta operazione di polizia nata da una serie di controlli fra i casermoni del quartiere e che si è estesa anche ai sotterranei dei condomini.

MOCEO-Giuseppe-401x505   LO-MONACO-Gaetano-392x505 

A casa di Moceo sarebbe stata trovata la chiave che consentiva di aprire la porta in ferro di un sottoscala dove erano nascosti 14 grammi di eroina, 43 involucri di carta argentata che contenevano eroina, un bilancino di precisione, dei foglietti di carta stagnola utilizzati per il confezionamento dell’eroina, buste in cellophane, anch’esse utilizzate per conservare la droga.

Ad attirare l’attenzione dei poliziotti sono stati anche i 27 “pizzini” con nomi, importi e date utilizzati, presumibilmente, per la contabilità dell’attività di spaccio. In uno dei pizzini, inoltre, c’erano anche alcuni dettagli di una curiosa “ricetta” per il taglio della droga.

Anche casa di Lo Monaco avrebbe riservato un ricco “bottino”: 154 involucri contenenti marjiuana, nascosti fra la cucina e la camera da letto.

I due sono stati trasferiti al Pagliarelli.

Marco Bua



© RIPRODUZIONE RISERVATA