Recupero

Stromboli, tecnici al lavoro per rimuovere l’aliscafo semi-affondato

Aliscafo Stromboli affonda
Foto osservatoreitalia.it
17 giu 2016 - 11:20

STROMBOLI - Tecnici all’opera per la rimozione dell’aliscafo “Masaccio” semi-affondato dopo aver urtato la banchina del porticciolo di Stromboli per il forte vento di ieri.

Un sopralluogo è stato già eseguito dagli esperti della “Società di Navigazione Siciliana” e della “Libertylines” per valutare in che modo si potrà procedere al recupero del mezzo e per verificare anche se vi è stata una fuoriuscita di gasolio.

Difficile che possa essere trainato da un pontone perché presenta una falla. È più probabile che si tenterà di issarlo con l’ausilio di una grossa gru su un pontone e trasferirlo a Milazzo. Nel contempo il tenente di vascello dell’ufficio circondariale marittimo di Lipari ha emesso una ordinanza per interdire la parte del porto dove è semi-affondato il “Masaccio”.

Gli aliscafi e i traghetti possono comunque attraccare nella restante parte della banchina. Il comandante Margadonna, il sindaco Marco Giorgianni e i tecnici del Genio civile opere marittime nella mattinata con la motovedetta della Capitaneria di porto hanno raggiunto l’isola di Stromboli per gli ulteriori accertamenti.

Sulla vicenda sono state aperte due inchieste dalla guardia costiera e dai carabinieri.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA