Delitto

Strangolata nella sua abitazione ad Aci Bonaccorsi: l’omicida sarebbe un rumeno

carabinieri
23 giu 2016 - 16:37

ACI BONACCORSI - Strangolata, senza pietà, da un rumeno di 26 anni che ha confessato l’omicidio ai carabinieri della stazione di Aci Bonaccorsi. 

La vittima, Angela Cantarella, una donna di 76 anni, è stata trovata morta nel pollaio della propria abitazione. La signora, invalida, viveva da sola in via Vittorio Veneto 112, ad Aci Bonaccorsi. 

A ritrovarla priva di vita il nipote. 

A seguito dell’autopsia sul corpo della povera donna, sono stati rinvenuti segni di ecchimosi sul collo che hanno dato conferma ai carabinieri del fatto che si trattasse di omicidio. In un primo momento, infatti, si era pensato che causa della morte fosse stato il cumulo di alcuni acciacchi.

Inoltre, dall’ispezione del medico legale, è risultato anche che il decesso della donna risalirebbe a lunedì 20 giugno. 

L’immobile della donna è stato sequestrato. 

Sconosciuti i motivi che hanno spinto il giovane rumeno, collaboratore della famiglia della vittima, a compiere il gesto. 

Infine, domani, alle ore 11,15 nella Procura Distrettuale della Repubblica di Catania, si terrà una conferenza stampa per illustrare i dettagli della vicenda e fare il punto sulle indagini. 

Rossana Nicolosi



© RIPRODUZIONE RISERVATA