Lavoratori

STMicroelectronics: il futuro in mano a chi? Currò chiede l’intervento del Governo Nazionale

STMicroelectronics
26 ott 2015 - 11:41

CATANIA – Continuano i problemi per i lavoratori della Stmicroelectronics di Catania che vedono ancora il loro futuro incerto e, soprattutto, nelle mani di chi?

Ad intervenire in questa vicenda è il deputato nazionale Tommaso Currò che ha presentato una interpellanza al Ministro dello Sviluppo Economico per chiedere maggiori delucidazioni riguardo il documento strategico promosso nel 2014 che prevedeva il rilancio della microelettronica.

Il deputato ha, inoltre, richiesto un intervento da parte del Governo Nazionale: “È necessario un intervento imminente del governo sul settore della microelettronica, anche in vista dell’Honzon 2020 che potrebbe vedere l’Italia beneficiare di finanziamenti europei”.

Il mercato della microelettronica, da sempre, risulta marginale in Italia rispetto all’Europa.

Il parlamentare ha così sottolineato: “Nei tre successivi tavoli svoltisi nel 2014 si è convenuto sulla necessità di un piano strategico per lo sviluppo del settore microelettronico in Italia, al fine di rilanciare la competitività sul mercato globale delle imprese presenti sul territorio nel settore dei componenti elettronici. Oggi occorre tradurre quell’impegno nell’interesse di tantissimi lavoratori anche siciliani”.

Commenti

commenti

Rossana Nicolosi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento