Polizia

Spreco di soldi: esposto SIAP alla Corte dei Conti

siap sindacato italiano appartenenti polizia
27 set 2015 - 17:24

CATANIA – Soldi amministrati malamente, altri investiti senza ottenere risultati concreti. È da questi punti che il Sindacato Italiano Appartenenti Polizia di Catania ha deciso di mandare un esposto alla Corte dei Conti.

Il SIAP, in concreto, cerca giustificazioni riguardo ad alcune problematiche evidenti all’interno delle strutture della polizia, nonostante siano stati investiti molti soldi. Per esempio, nel 2004 doveva sorgere la Cittadella della Polizia, mai nata, nonostante fossero stati messi a disposizione 61 milioni di euro. La causa? Ci si è accorti che nel terreno in cui doveva essere costruito l’edificio erano presenti delle contaminazioni di amianto.

E, ancora, stessa situazione all’interno del X Reparto Mobile, situato al centro città: in questo caso, è incredibile come i lavori di smaltimento siano iniziati a 10 anni di distanza dall’accertamento sanitario.

Infine, altre due osservazioni sono da tenere in considerazione: la prima riguardante la ditta appaltatrice delle pulizie, che paga in ritardo i dipendenti, e le infiltrazioni d’acqua in alcune stanze. In questo modo sono a rischio molte apparecchiature costose e il relativo lavoro degli agenti. In secondo luogo le spese per la festa del patrono della polizia, che si terrà il prossimo 29 settembre. Le cifre messe a disposizione sembrano eccessive per una celebrazione che sembra abbia perso il suo carattere religioso.

Commenti

commenti

Andrea Lo Giudice



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento