Blitz

Spacciavano cocaina e hashish a Falsomiele, in manette padre e figlio

carabinieri
31 gen 2016 - 09:33

PALERMO - È avvenuto nel weekend a Palermo: i Carabinieri della Stazione Villagrazia unitamente al personale della Compagnia Intervento Operativo del 12° Battaglione Carabinieri di Palermo, nell’ambito di un delicato servizio antidroga svolto nel quartiere “Falsomiele”, noto tra le piazze di spaccio della periferia cittadina, hanno tratto in arrestato padre e figlio, sorpresi con dosi di “cocaina e hashish”, pronte per essere spacciate al dettaglio.

Lucio e Francesco Mancuso, rispettivamente padre e figlio, devono rispondere dell’accusa di detenzione e spaccio di cocaina suddivisa in 89 dosi per un totale di 75 grammi, e di hashish suddiviso in 41 pezzi per un totale di 60 grammi.

Mancuso LucioMancuso Francesco 

Il figlio è stato sorpreso più volte vicino un motore di un condizionatore nella zona di via Cigno a Falsomiele a Palermo. Da qui prendeva un involucro di cellophane che poi riponeva di nuovo dopo aver passato una bustina con qualcosa dentro ad un cliente.

Nel corso di una perquisizione in casa è stata trovata una scatola di cartone con dentro la droga.

Gli arresti sono stati convalidati nel corso della direttissima. Per il padre il gip ha disposto l’obbligo di firma, per il figlio gli arresti domiciliari. 

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA