Paura

Sospetto caso di tubercolosi a Casteldaccia: genitori si rifiutano di mandare i figli a scuola

tubercolosi scuola
31 mag 2017 - 18:37

PALERMO - Sono giorni di grande apprensione quelli che stanno vivendo gli abitanti del piccolo paesino di Casteldaccia (Pa), e soprattutto le famiglie degli alunni della scuola media Luigi Capuana.

Un giovane migrante, che frequenta l’istituto poiché collocato in un centro di accoglienza in una comunità di Casteldaccia, è stato urgentemente ricoverato dapprima al Policlinico di Palermo e poi in un centro specializzato di Caltanissetta per un caso sospetto di tubercolosi.

La notizia si è subito sparsa per tutto il paese, creando grande apprensione principalmente ai genitori degli alunni che si sono rifiutati di fare entrare i bambini in classe per paura di un contagio, ed hanno invitato le istituzioni a porre rimedio a questa vicenda.

Il sindaco di Casteldaccia ha comunque rassicurato le famiglie affermando che prima di creare un falso allarme bisogna avere la sicurezza che si tratti davvero di tubercolosi. Solo a quel punto il primo cittadino ha promesso determinati interventi per la sicurezza degli altri alunni.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA