Trasporti

Sospensione servizio Trenitalia sulla tratta Ct-Sr in estate: disagi per turismo ed economia

treno
20 apr 2016 - 13:22

SICILIA – Trenitalia ha annunciato la sospensione del servizio treni che percorrono la tratta Catania-Siracusa per il periodo estivo che va dal 14 giugno al 4 settembre

La conferma è giunta lo scorso 14 aprile nel corso della riunione convocata a Palermo dalla direzione regionale di Rete ferroviaria italiana con le segreterie regionali e provinciali di Filt Cgil, Fit Cisl e Uilt Uil. I lavori di manutenzione, causa dell’interruzione del servizio, prevedono la sostituzione di rotaie e sedime, la ristrutturazione delle stazioni tra Bicocca e Targia, una nuova galleria e l’eliminazione di tutti i passaggi a livello. 

Gli interventi di manutenzione che costeranno ben 81 milioni di euro dovrebbero servire a ridurre di 9 minuti i tempi di percorrenza. Ma probabilmente sarà il turismo a pagare il prezzo più alto.

Secondo alcuni politici siciliani, infatti, la decisione di interrompere il servizio treni proprio nel periodo estivo si rivelerebbe insana, considerati i danni enormi che recherebbe al turismo della Sicilia orientale. Inoltre, il progetto di Trenitalia (riguardante la velocizzazione dei treni) delude le aspettative di tutti quei pendolari che attendono da tempo il raddoppio del binario che permetterebbe il collegamento di Siracusa con la Palermo-Catania-Messina.

A inizi maggio è prevista una riunione tra Trenitalia e le forze sindacali per definire i mezzi sostitutivi allo scopo di minimizzare le difficoltà legate ai trasporti di persone e merci. 

Inevitabilmente, la chiusura di una tratta così importante di circa 70 km non potrà che avere conseguenze deleterie per l’economia e per  i flussi turistici: per questa ragione, è intervenuta anche Stefania Prestigiacomo, deputato nazionale di Forza Italia, presentando un’interrogazione al Ministro per le Infrastrutture.

Rosita Cipolla

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA