Consulta civica

Sospensione servizio Asacom, domani raccolta di firme a Siracusa

Siracusa
12 mar 2016 - 20:02

SIRACUSA – La Consulta Civica di Siracusa, presieduta da Damiano De Simone, come annunciato nei giorni scorsi, ha già preparato il testo dell’esposto da presentare a Strasburgo, alla Corte dei Diritti Umani, per le violazioni dei principi della Convenzione delle Nazioni Unite scaturite dall’arbitraria sospensione del servizio Asacom nelle scuole superiori siracusane. La Consulta Civica, nei giorni scorsi, ha seguito, assieme a Confcooperative – Lega Coop – AGC – Co.Pro.Dis. – Forum del Terzo Settore, l’evolversi della vicenda, che ha gettato nello sconforto 150 famiglie siracusane, ledendo la dignità degli studenti diversamente abili siracusani.

Domani a sostegno della causa saranno raccolte le firme dei cittadini. I rappresentanti della Consulta Civica e delle associazioni aderenti all’iniziativa saranno presenti domani, domenica 13 marzo 2016, dalle ore 9,00 alle 21,00, con un banchetto allestito al Tempio d’Apollo, Largo XXV Luglio.

Invito – ha detto il presidente della Consulta Civica De Simone - la cittadinanza a esprimere con la sottoscrizione di questa denuncia solidarietà alle famiglie e rivolgo ai deputati dell’Ars l’appello a inserire una voce fissa nel bilancio regionale, affinché il servizio venga erogato dall’inizio alla fine di ogni anno scolastico, in ogni istituto di ordine e grado, non subordinandolo al contenuto delle casse degli enti di competenza. Mi auguro che la vicenda si concluda presto e con la riattivazione del servizio. Chi ha commesso degli errori sarà chiamato a risponderne, risarcendo queste famiglie e la società civile”.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA