Carabinieri

Sorpresi con 100 grammi di marijuana: arrestati due giovani modicani

85
27 mar 2017 - 17:36

MODICA - La scorsa notte, i carabinieri delle Stazioni di Pozzallo e di Marina di Modica hanno eseguito uno specifico servizio antidroga sul territorio di competenza, in particolare nei pressi dei luoghi maggiormente frequentati e punto di ritrovo di giovani.

Nello specifico, i militari dell’Arma hanno concentrato l’attenzione nei pressi di un’abitazione in cui, ultimamente, erano stati notati alcuni movimenti sospetti, in particolare uno strano via vai di giovani.

Ieri sera, i carabinieri hanno notato due ragazzi che, con fare sospetto, stavano entrando nella predetta abitazione per poi riuscire dopo pochi minuti. Il movimento ha insospettito i militari dell’Arma che, dunque, hanno fermato per un controllo i due ragazzi.

I giovani sono apparsi subito nervosi quindi sono stati sottoposti a perquisizione personale ed uno di essi è stato trovato in possesso di 13 dosi di marijuana per un totale di 13 grammi.

A questo punto, i carabinieri hanno esteso la perquisizione anche all’interno dell’abitazione in uso ai due ragazzi ed hanno rinvenuto altri 90 grammi di marijuana conservati in un sacchetto di cellophane nascosto all’interno di un mobile, un bilancino di precisione ed alcuni materiali per il confezionamento dello stupefacente.

Quindi, accertati i fatti, i carabinieri hanno condotto in caserma i due ragazzi, S.C., di 20 anni, già noto alle forze di polizia e R.S., 22 anni, incensurato, e li hanno dichiarati in arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente in concorso.

Al termine delle formalità di rito, i giovani sono stati sottoposti agli arresti domiciliari nelle rispettive abitazioni. Lo stupefacente è stato sequestrato dai carabinieri e sarà successivamente inviato al laboratorio di analisi dell’Asp di Ragusa per i risultati qualitativi e quantitativi al fine di stabilirne con precisione le dosi ed i guadagni che si sarebbero potuti ricavare dall’attività di spaccio.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA