Ossessione

Sms, telefonate, minacce e molestie. Arrestato infermiere per stalking

15 giu 2015 - 10:23

PALERMO – Non era riuscito a farsene una ragione. La sua fidanzata aveva deciso di troncare la loro relazione ma per un infermiere palermitano, residente a Castellammare del Golfo, era stato un boccone troppo amaro da mandar giù.

Minacce di morte, ingiurie, sms e messaggi sui social dai contenuti più vari, in alcuni casi anche offensivi e diffamatori, per alimentare il suo bisogno d’amore, negato dalla donna che, adesso, sta vivendo un vero e proprio incubo.

“Terra bruciata” attorno alla sua ex compagna che, sopraffatta dall’ansia e dalla paura, è stata costretta a sporgere denuncia alla Compagnia di Alcamo, diretta dal maresciallo Luigi Gargaro e coordinata dal capitano Savino Capodivento.

Gli sms, la lista dei tabulati telefonici e le continue molestie sui social non hanno lasciato dubbi ai militari che, con un’ulteriore attenta operazione investigativa, hanno arrestato l’uomo con l’accusa di stalking.

Ieri si è messa la parole “fine” ad una vicenda dai tratti “torbidi” e inquietanti e che poteva sfociare in qualcosa di irreparabile. 

Il gip, Lucia Fontana, su richiesta del pm Sara Morri, ha disposto nei confronti dello stalker la misura cautelare degli arresti domiciliari nella propria abitazione di Palermo, con divieto di utilizzo di qualsiasi mezzo di comunicazione.

Commenti

commenti

Marco Bua



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento