Traffico

Siracusa, bisogna liberare Ortigia dalle troppe auto

22 ott 2014 - 15:16

SIRACUSA - Divieto di sosta per i non autorizzati e revisione completa dei pass. Questi i punti su cui il sindaco, Giancarlo Garozzo, ed il gruppo di residenti di Ortigia, rappresentati da Davide Biondini, si sono detti d’accordo per migliorare, in tempi brevi, la mobilità nel centro storico.

È quanto emerso al termine dell’incontro che si è tenuto ieri pomeriggio nella sala giunta di palazzo Vermexio. In esame, c’era il piano redatto dal residente Davide Biondini che ha illustrato i punti anche all’assessore alla Viabilità, Silvana Gambuzza, ed al responsabile del servizio mobilità del Comune, Maria Pia Di Gaetano.

“Nel corso del confronto - spiega Davide Biondini - sono emersi dei punti di convergenza tra il piano da noi presentato e le strategie dell’amministrazione, a cominciare, nel breve termine, dal divieto di sosta per i non autorizzati ed allo stesso tempo alla revisione totale dei pass rilasciati agli autorizzati, che, in effetti, sono troppi. A tal proposito abbiamo suggerito di rilasciare i pass ai soggetti che saranno autorizzati solo con indicazione del periodo di tempo in cui può sostare la macchina e non in modo indiscriminato come oggi avviene”.

“Ci siamo posti come strategia - continua - di alleggerire Ortigia dal peso delle auto e di certo le raffiche di autorizzazioni non aiutano per nulla. Serve un cambio di passo e le parole del sindaco, nel corso dell’incontro, sono state di grande apertura per proseguire su questa strada”. 

Il sindaco ha anche indicato l’obiettivo di medio periodo dell’amministrazione sulla mobilità nel centro storico.

“Giancarlo Garozzo - dice Davide Biondini - ha espresso la volontà di voler estendere la Zona al traffico limitato H 24 e su questo punto c’è un’estrema sintonia. Permangono ancora alcune divergenze circa l’utilizzo differente delle navette in Ortigia in quanto abbiamo suggerito un percorso circoscritto alla sola Ortigia ed infine l’adozione di tariffe differenziate per agevolare i parcheggi, specie per coloro che lavorano nel centro storico, ancora più basse di quelle attualmente in vigore”.

Al termine dell’incontro, il gruppo di residenti ha lanciato una proposta all’assessore comunale alla Viabilità Silvana Gambuzza: “L’idea è di confrontarci - dice Davide Biondini - su specifici temi in modo da trovare soluzioni che preventivamente testino l’efficienza dei servizi nell’area del centro storico ed inducano l’adozione di provvedimenti che – si auspica – siano quanto più possibile condivisi e funzionali. Questo è un metodo che potrebbe portare benefici a tutti i fruitori del centro storico, turisti compresi”.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento