Consulta civica

A Siracusa “Angeli Custodi”, nuova squadra di soccorritori

Angelo Custode (1)
24 giu 2016 - 19:46

SIRACUSA - Si confonderanno tra la folla, durante i giorni festivi, le ricorrenze, gli eventi e le manifestazioni di piazza con il defibrillatore portatile, pronti a intervenire in ogni caso di emergenza di ordine pubblico e sanitaria.

Sarà questa la funzione degli “angeli custodi” della Consulta civica, che questa mattina ha presentato alla stampa il servizio di supporto alle forze dell’ordine e di primo soccorso, che sarà testato durante le prossime Feste Archimedee.

Due operatori, altamente qualificati, uno specializzato in sicurezza, l’altro in manovre di rianimazione cardio-polmonare e anti-soffocamento, saranno identificati dallo stemma della Consulta, che caratterizzerà le loro polo d’ordinanza.

In spalla, i rianimatori, porteranno lo zainetto con tutto l’occorrente per prestare le prime cure a chi avverte un malore. La vera novità è il defibrillatore portatile messo a disposizione della cittadinanza dall’associazione Ambiente e Salute.

Gli operatori interverranno in ogni caso di violenza, tentando di calmare gli animi nell’attesa delle forze di polizia, o nel caso di emergenze sanitarie fino all’arrivo dell’ambulanza. Il servizio non si ferma, però, soltanto all’attività di presidio su strada ma, accanto agli operatori della sicurezza, ai soccorritori e ai volontari, sarà messo a disposizione delle vittime un team di psicologi che lavoreranno per aiutarle a superare il disagio.

L’attivazione del servizio, infatti, è stata ispirata da alcuni fatti di cronaca, avvenuti in città: dagli infarti fulminanti in strada ai ricorrenti episodi di bullismo

Alla conferenza stampa di questa mattina hanno preso parte il presidente della Consulta civica, Damiano De Simone, che ha strutturato l’organizzazione, Giuseppe Laurettini, esperto istruttore di BLSD, tecniche di rianimazione cardio-polmonare e i volontari dell’associazione Ambiente e Salute, lo psicoterapeuta Giuseppe Lissandrello, che si occuperà anche di sensibilizzazione anti-violenza, l’operatore di sicurezza Michele DispensaL’iniziativa è stata salutata con entusiasmo anche dall’assessore civico alla Salute, assente per ragioni di lavoro. 

Clelia Mulà



© RIPRODUZIONE RISERVATA