Notizie dal mondo

Sigarette elettroniche “nocive per denti e gengive”. I dati allarmano gli “svapatori”

svapo
26 nov 2016 - 13:50

NEW YORK - Sul posto di lavoro, al bar, a casa, la E-cig ha conquistato milioni di persone nel mondo. Ma per chi è passato dalle sigarette fatte di carta e tabacco a quelle elettroniche arrivano brutte notizie.

Secondo un team di ricercatori della University of Rochester Medical Center (New York, USA), anche inalare i vapori di queste ultime è assai nocivo per la salute, in particolare, per denti e gengive.

Il dottor Irfan Rahman, professore associato presso il Dipartimento di Medicina Ambientale, ha spiegato “Quanto più spesso si fuma tanto maggiore è la mole di danno che si provoca all’interno della cavità orale”.

Secondo la scienza, dunque, anche le sigarette elettroniche andrebbero temute. Dal calore della bobina della sigaretta elettronica dipenderebbe la produzione di alcune sostanze chimiche nocive come l’acroleina, l’acetaldeide e la formaldeide.

Il «motorino» delle sigarette riscalda il liquido contenuto nella cartuccia, che arriva in un dispositivo aerosol da cui i fumatori inalano il «vapore», talvolta aromatizzato. Il collega di Rahman, dottor Fawed Javed, analizza il problema esistente anche a livello molecolare e cellulare.

“Sappiamo che alcuni aromi, più di altri, possono danneggiare le cellule ancora più delle comuni sigarette, irritandole e infiammandole”, ha spiegato l’esperto. “È importante ricordare che le sigarette elettroniche contengono comunque nicotina, che contribuisce al danneggiamento di denti e gengive”.

Lo studio è stato pubblicato dalla rivista scientifica Oncotarget e verrà confrontato da altre ricerche scientifiche sugli effetti che queste sigarette hanno sulla salute, in particolare mirate ad una più vasta comprensione dei danni provocati dal fumo di sigaretta elettronica verso i denti e i tessuti del cavo orale.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA