L'incontro

La Sicilia ospita il congresso Uncat 2016. Oltre 200 avvocati tributaristi a Palermo

Save the date - UNCAT 2016
18 feb 2016 - 12:01

PALERMO - Sarà Palermo la sede del IV Congresso Nazionale UNCAT 2016.

L’Unione Nazionale Camere Avvocati Tributaristi ha scelto il capoluogo siciliano per riunire il prossimo 23 e 24 Settembre 2016 i professionisti italiani del settore per confrontarsi sul tema ‘Giustizia Tributaria: diritti e doveri dei contribuenti’.

Palazzo Steri – uno dei tesori architettonici palermitani oggi sede del Rettorato dell’Università di Palermo – aprirà le sue porte per accogliere gli oltre 200 partecipanti attesi per questo importante momento di confronto nazionale che l’UNCAT ha scelto di tenere in Sicilia non casualmente.

“La Camera degli Avvocati Tributaristi di Palermo è tra quelle che hanno fondato – nel 2000 – l’UNCAT. Inoltre, la città di Palermo è per la sua storia, il suo patrimonio culturale e monumentale, la sua vocazione turistica sede ideale per ospitare adeguatamente un evento così rilevante”, ha dichiarato il Prof. Angelo Cuva, interrogato sulle ragioni della scelta.

Angelo Cuva - Vice Presidente UNCAT

Il Docente di Diritto Tributario dell’Università di Palermo e Vice Presidente dell’UNCAT sta coordinando la macchina organizzativa scrupolosamente gestita dalla Biba Congressi di Palermo, partner del Sicilia Convention Bureau.

“Ci siamo rivolti alla Biba per la competenza riconosciuta del suo management e il background professionale nella convegnistica” – commenta Cuva e aggiunge – “Prezioso l’apporto del Convention Bureau nella presentazione della candidatura della città di Palermo quale sede del Congresso e nell’assisterne l’organizzazione in corso d’opera”.

Tra i relatori attesi al Congresso si leggono già i nomi di accademici degli Atenei di Bologna, Cassino, Bari e Palermo e rappresentanti della Magistratura Tributaria, dell’Agenzia delle Entrate, della Guardia di Finanza, del Parlamento e del Governo.

Il programma dell’evento è ancora in fase di definizione. Certo il coinvolgimento dei partecipanti in un Tour al termine dei lavori del Congresso che prevede visite alla Cappella Palatina di Palermo e la Cattedrale di Monreale, come anche a Trapani, San Vito Lo Capo, Erice, Ustica, Agrigento e Cefalù.

Tra le varie strutture alberghiere coinvolte per l’ospitalità dei partecipanti anche l’Hotel Principe di Villafranca e l’NH Hotel Palermo, partner del Convention Bureau. “L’autenticità dello spirito di accoglienza dei palermitani lascerà il segno nei colleghi nazionali che avranno il piacere di visitare la città per l’evento.”, ha concluso Cuva.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA