Incontro

Sicilia Mondo ospita l’avv. Pippo Rollo: confronto tra l’America e l’Italia

Avvocato
24 set 2015 - 17:19

CATANIA - Ospite di Sicilia Mondo è stato l’avvocato Pippo Rollo, presidente dell’Associazione Regionale Philadelphia da lui fondata nel lontano 1990.

L’avvocato Rollo, 58 anni, nato a Ferla in provincia di Siracusa, vive da 39 anni a Philadelphia dove si trasferì per proseguire gli studi di avvocato.

Nel 1990, come detto poc’anzi, fondò l’Associazione Regionale Philadelphia e, da allora, aderì a Sicilia Mondo non solo a scopo lavorativo ma anche, e soprattutto, spinto da forte amicizia nei confronti di Domenico Azzia.

Pippo Rollo esercita la professione di avvocato nel settore migratorio, in quello internazionale e nei rapporti di affari con le imprese italiane e, da sempre, è impegnato nei servizi sociali della comunità siciliana.

L’avvocato, durante la visita a Catania, ha raccontato della situazione differente che si vive a Philadelphia rispetto all’Italia. Quest’ultima è vista, infatti, come un partner affidabile nel contesto della politica estera americana. C’è un segmento della popolazione italiana che ha avuto gran successo negli Stati Uniti con personalità politiche ed imprenditoriali di tutto rilievo. La fase critica della prima emigrazione si è chiusa con gli anni  ’70.  La nuova emigrazione è diversa, più dinamica, più moderna”.

La stessa economia americana è nettamente differente da quella che, al giorno d’oggi, ritroviamo in Italia. La disoccupazione, infatti, è scesa dal 9% al 5%.

La triste realtà presente nel nostro paese spinge, purtroppo, diversi giovani a trasferirsi in America alla ricerca di un lavoro. L’avvocato ha così raccontato: Ci sono due tipi di giovani che arrivano a Philadelphia,  quelli inseriti nel campo della ricerca che vengono a fare stages, quelli di alta specializzazione o professionalità in cerca di lavoro, di perfezionamento o di studi.  È questa la nuova faccia della emigrazione italiana. Poi c’è la figura classica del giovane che magari non ha completato gli studi  e che vorrebbe venire a lavorare anche in ristoranti o altro. Per questo tipo di lavori manuali, l’occupazione adesso è molto difficile”.

Sicilia Mondo resta comunque un punto di riferimento ed un collante per trovare stimoli e valori con il proprio paese d’origine, anche se lontani. Questa consapevolezza è stata da sempre identificata negli sforzi dell’avv. Azzia a cui, tutti, augurano una longeva attività. 

Commenti

commenti

Rossana Nicolosi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento