ASP

“Sicilia in… sicurezza”: oltre 500 figure professionali formate

asp-catania-sicilia-in-sicurezza-conclusi-i-primi-corsi-23-11-2016
23 nov 2016 - 16:32

CATANIA –  Si sono concluse con la consueta consegna degli attestati le prime otto edizioni dei corsi di aggiornamento previsti dal progetto regionale “Sicilia in… sicurezza” organizzati dall’Area Tutela e Sicurezza nei Luoghi di lavoro – servizio impiantistica e antinfortunistica dell’Asp di Catania, diretta dall’ ingegnere Antonio Leonardi.

Il progetto è parte integrante del “Piano straordinario della formazione per la sicurezza sul lavoro”, promosso e coordinato dall’Assessorato regionale della Salute tramite la cabina di regia regionale e si pone in continuità con le azioni realizzate dalla Regione Sicilia in tema di promozione e diffusione della cultura della sicurezza.

In queste edizioni organizzate, sono stati formati oltre 500 professionisti fra coordinatori per la sicurezza, progettisti e direttori dei lavori; figure che rivestono un ruolo strategico per la prevenzione e la sicurezza nei cantieri edili.

«La formazione riveste un ruolo strategico per l’abbattimento degli infortuni e delle malattie professionali – dice l’ing. Leonardima è sempre più importante che essa venga promossa e organizzata con i necessari standard di qualità mirando all’efficienza ed all’efficacia di tali momenti. In tale direzione si colloca anche il Piano Regionale di monitoraggio e controllo sull’organizzazione di corsi di formazione che sarà attuato nei prossimi mesi su tutto il territorio regionale».

La consegna degli attestati ai primi 250 corsisti si è svolta nei locali del Dipartimento di Prevenzione dell’Asp di Catania. Con l’occasione gli organizzatori hanno fatto omaggio ai corsisti di un un “casco”, con il logo del progetto “Sicilia in… sicurezza”; mercoledì 7 dicembre riceveranno il loro attestato altri 250 corsisti.

Gli eventi formativi organizzati fanno parte di un più ampio progetto di formazione e di aggiornamento sia delle figure professionali del settore, sia delle figure professionali di altri settori, nonché di lavoratori, dirigenti e preposti.

 

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA