Crisi finanziaria

Sicilia i mutui non si estinguono: il mercato del credito soffre la crisi

Euro
29 ott 2016 - 12:10

PALERMO - La crisi economica sta facendo davvero piazza pulita. Ed in Sicilia sta investendo il mercato del credito, cosa che basta a far capire quanto siano alla frutta le famiglie siciliane, soprattutto le fasce più povere della popolazione, costrette ad inventarsi giorno dopo giorno un qualcosa pur di tirare a campare.

Secondo uno studio recente del Regionale Outlook dell’Abi (Associazione Bancaria Italiana) nello scorso mese di luglio i prestiti erogati dalla banche hanno raggiunto una quota pari a 64,8 miliardi, con un incremento del 0,7 % rispetto a luglio di un anno fa, meno rispetto alla media meridionale dove l’aumento di credito è del 0,9 %.

La maggior parte di questi prestiti riguarda i mutui casa e i prestiti alle famiglie, 29,9 miliardi, mentre alle imprese sono andati 28 miliardi.

Ma ciò che più dimostra questo stato di salute pessimo è l’incapacità di restituire i prestiti. Nella nostra regione, tra famiglie ed imprese, un credito su quattro non viene restituito, in quanto il valore ammonta a 11,1 miliardi, in aumento rispetto ai 10,9 miliardi del mese di marzo di quest’anno, con un balzo di 200 milioni ad ogni trimestre.

A tutto ciò si aggiungono le inadempienze probabili per 4,5 miliardi e 667 milioni di finanziamenti scaduti e non ancora onorati ed il fatto che, all’interno delle imprese, non viene restituito un mutuo su tre.

Così l’economia si regge a mala pena sul risparmio delle famiglie, in quanto il totale dei depositi a luglio è 57,8 miliardi.

Infine da segnalare che in Sicilia è in fortissimo calo l’investimento in obbligazioni, pari a 6,4 miliardi, meno del 23,9 % rispetto alla cifra costante.       

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA