Afflitto

Si lega un lenzuolo al collo per farla finita: arresti domiciliari e stanco della gioventù

suicidio
21 mag 2017 - 12:53

PALERMO - Giovane, arresti domiciliari e stanco della sua gioventù: così aveva pensato di farla finita.

Ieri pomeriggio, i carabinieri della Compagnia di Misilmeri sono intervenuti in via Agrigento a Bolognetta (Palermo), dove un soggetto sottoposto agli arresti domiciliari si è rinchiuso in camera da letto annodandosi un lenzuolo al collo manifestando l’intento di suicidarsi.

Giunti sul posto, i militari hanno convinto il 19enne ad abbandonare la sua idea iniziale. Dopo alcuni minuti, il giovane è uscito spontaneamente dalla stanza dove si era rinchiuso e si è affidato ai carabinieri dell’Arma che già avevano contattato il personale medico del 118.

Il ragazzo è stato trasportato all’ospedale Civico di Palermo per le valutazioni mediche del caso.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA