Furto

Si intrufolano in casa per rubare materiale edile e sanitari in ottone: due arresti

Valderice
8 mag 2017 - 10:15

TRAPANI - I carabinieri della Stazione di Valderice hanno arrestato, venerdì sera, due persone mentre stavana rubare in una abitazione. A finire in manette, sono stati Salvatore Di Bella (a sinistra nella foto), 43 enne, e Mario La Mantia (a destra), 40 enne, entrambi trapanesi e già noti alle forze dell’Ordine.

I militari, come anticipato, li hanno sorpresi all’interno di una casa di via Simone Catalano mentre erano occupati a depredare il bagno dell’abitazione.

Di Bella La Mantia

 

Per loro è scattata l’accusa di tentato furto in abitazione. L’attenzione della pattuglia, in servizio per la prevenzione e repressione dei reati predatori, si è spostata su un uomo che, in maniera sospetta, ha caricato del materiale edile su un veicolo parcheggiato vicino ad una abitazione di via Simone Catalano.

I militari si sono, quindi, avvicinati e hanno proceduto all’identificazione dell’uomo. Successivamente, non soddisfatti dall’esito del controllo e attirati da forti rumori provenienti dall’interno, i carabinieri hanno deciso di fare irruzione nella casa, trovando il complice intento a devastare il bagno per impossessarsi dei sanitari e della rubinetteria in ottone.

I due sono stati accompagnati alla caserma valdericina per ulteriori accertamenti e, quindi, arrestati. Al termine dell’udienza svoltasi sabato mattina, il giudice ha convalidato l’arresto, disponendo gli arresti domiciliari nei comuni di Trapani e Erice, con l’obbligo di permanenza in casa nelle ore notturne.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA