Furto

Si fingono medici dell’Inps e derubano in casa un’anziana signora

S
10 feb 2016 - 18:54

ALIMENA - Un bottino di circa 4.000 euro in contanti e svariati preziosi in oro sottratti ad un’anziana signora di 86 anni.

Il colpo è stato messo a segno grazie al “travestimento” dei due ladri che, ben vestiti e con fare cordiale si sono spacciati per medici dell’Inps, accampando la scusa di dover fare degli accertamenti sullo stato di salute della donna.

L’accusa a carico di Nicola Fiasché, 29 anni di Avola e di Veronica Criscimone, 26 anni di Siracusa, è di furto in abitazione in concorso. 

S

Entrati nell’appartamento, i due malviventi avrebbero chiesto alla vittima di poter visionare il numero seriale di una banconota da 100 euro. Rassicurata dai modi cordiali dei due uomini la vittima ha acconsentito alla richiesta, rivelando inconsapevolmente il luogo della casa nella quale custodiva i soldi.

A questo punto uno dei due finti medici ha cominciato a “visitare” l’anziana, offrendo così l’occasione al complice di rubare tutto il denaro custodito in camera da letto.

I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Petralia Sottana e della Stazione di Alimena, hanno dato seguito, questa mattina, all’ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari emessa dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Termini Imerese nei confronti dei due “truffatori”. 

Marco Bua



© RIPRODUZIONE RISERVATA