Tentato suicidio

Si cosparge di alcol e si dà a fuoco: condizioni gravi per un ex vigile urbano

fuoco
29 nov 2016 - 11:22

TRAPANI - Un gesto disperato quello che ha compiuto ieri pomeriggio Pietro Signore, un sessantenne di Trapani.

Nel tentativo di togliersi la vita, si è cosparso il corpo con del liquido infiammabile e, successivamente, ha accesso un fiammifero che all’istante ha provocato enormi fiamme che l’hanno avvolto.

L’uomo è un ex vigile urbano che poi è passato al settore amministrativo del comune di Trapani e da non molto si è separato dalla moglie.

La vicenda si è svolta in pieno centro, in via Giovan Battista Fardella, sotto gli occhi dei passanti che, nonostante abbiano prontamente provato a spegnere le fiamme, non sono riusciti a contenere il fuoco.

Determinante, infatti, l’intervento di un agente di polizia non in servizio, che ha chiesto un estintore a un negoziante e così è riuscito a domare le fiamme. Inoltre, sul posto sono giunti anche i vigili del fuoco.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA