Delitti

Fine settimana di sangue in Sicilia, uccisi due pregiudicati

pistola
29 mar 2015 - 17:46

PALERMO – Il pregiudicato Franco Mazzè, 46 anni, è stato ucciso da due killer. Nel quartiere Zen i due gli hanno sparato quattro colpi, di cui uno alla testa, davanti a un panificio.

Per terra sono stati trovati i bossoli, dagli agenti della scientifica. I medici del pronto soccorso dell’ospedale Villa Sofia hanno tentato di rianimare Mazzè, ma le sue condizioni erano ormai critiche. Il delitto potrebbe essere stato un regolamento di conti al termine di una lite.

Secondo le prime indagini sembra che Mazzè questa mattina avesse avuto uno scontro verbale con alcune persone. Gli investigatori stanno cercando di risalire ai sicari che hanno compiuto l’omicidio. 

PORTOPALO DI CAPOPASSERO – Un altro omicidio è avvenuto ai danni di Paolo Forestieri, un pregiudicato 25enne.

L’uomo è stato ucciso a colpi d’arma da fuoco sabato sera intorno alle 23 davanti a un ristorante. Forestieri stava scendendo dalla sua auto quando dei killer hanno aperto il fuoco per poi far perdere le proprie tracce. 

I sanitari del 118 hanno trovato il ragazzo riverso a terra ancora vivo ma in condizioni gravissime. Forestieri è stato poi trasportato all’ospedale Di Maria di Avola in ambulanza, ma è morto durante il viaggio. Sulla vicenda sono in corso le indagini della polizia di Pachino, non ci sono testimoni. 

 

Commenti

commenti

Alessandra Modica



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento