Consulta civica

Servizi pro disabili, tante firme a Siracusa

IMG-20160313-WA0003 (1) (2)
13 mar 2016 - 17:02

SIRACUSA - Nonostante il maltempo, la gente ha dato un’ottima risposta all’appello lanciato dalla Consulta Civica di Siracusa a sottoscrivere la denuncia che l’Ente civico, presieduto da Damiano De Simone, inoltrerà la prossima settimana alla Corte dei Diritti Umani di Strasburgo, per la violazione dei diritti essenziali delle persone con disabilità, disattendendo i principi della specifica Convenzione delle Nazioni Unite.

Migliaia di firme sono state apposte al documento durante questa piovosa domenica. Grande la solidarietà dimostrata dalla società civile, i pensionati e i genitori in particolare.

La pronta riattivazione del servizio - ha affermato Damiano De Simone, della Consulta Civica - e la certezza che verrà erogato ogni anno scolastico, dall’inizio fino alla fine delle lezioni, è il risultato più immediato che ci auguriamo di raggiungere. Tuttavia, se ci sono delle responsabilità dirette, nell’aver arrecato questo disagio e questo attentato alla dignità di soggetti già messi a dura prova dalla disabilità, siamo ben lieti di aver contribuito all’individuazione delle stesse. Il giudizio sarà quello supremo e imparziale di un organo giudicante europeo e questo ci offre maggiori garanzie. Ringrazio i siracusani, ma anche gli stranieri, che hanno sostenuto questa causa umanitaria. Da Siracusa, grazie alla Consulta Civica, al Coprodis, alla Confcooperative, al Forum del Terzo settore e a tutte le associazioni che ci hanno sostenuto, parte ancora una volta un esempio di impegno collettivo per l’affermazione di diritti che non possono essere subordinati a problemi di bilancio o programmazione politica disattenta ai bisogni primari della gente“.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA