Malfunzionamento

Server della Regione nuovamente in tilt: guasto o vendetta?

Server Sicilia e-servizi
30 nov 2015 - 10:17

PALERMO - Che si tratti di uno sfregio o meno, questo è ancora da capire. Sta di fatto che il sistema informatico della Regione Siciliana è nuovamente in tilt.

Sì, nuovamente, perché un fatto simile è già accaduto mesi fa, non rendendo fruibili numerosi servizi. E, come allora, anche questa volta il sito della Regione risulta fuori uso, così come quello dell’Azienda Sanitaria Provinciale. Per questo non possono essere garantite le prenotazioni per visite specialistiche, riscossione ed esenzione ticket. 

I disagi agli utenti sono dovuti ad un’interruzione dei collegamenti con il server di Sicilia e-Servizi, azienda che cura la piattaforma digitale della Regione.

Ma, ci sono delle perplessità sul fatto che l’accaduto sia un semplice guasto tecnico. Già a giugno, infatti, un caso simile aveva reso impossibile utilizzare i servizi dell’ente regionale, alcuni molto importanti per la salute delle persone. Gli ex soci di Sicilia e-Servizi, infatti, erano in attesa di quasi 100 milioni di euro da parte della Regione. Debito mai estinto, tanto che la minaccia di staccare il server è stata messa in pratica.

Il controllo del server, che ha sede in Valle d’Aosta, infatti, è in mano degli ex membri della partecipata (Engineering e Accenture). E, lo scorso aprile, complice l’intervento del governatore Rosario Crocetta, si era arrivati ad un accordo tra le due parti per il pagamento del servizio.

Accordo che, secondo quanto dicono Engineering e Accenture, non è mai stato rispettato. Ecco perché esiste lo spettro che i creditori possano aver cercato nuovamente vendetta.

Commenti

commenti

Andrea Lo Giudice



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento