Guardia di finanza

Sequestro di beni da 15 milioni di euro a Bosco e Cuntrò

Guardia-di-Finanza
24 apr 2015 - 10:40

CATANIA - Nuovo risvolto nel caso che vede coinvolti gli imprenditori della famiglia Bosco ed Antonino Cuntrò. Stamattina la V sezione del tribunale di Catania ha emesso un provvedimento che ha permesso agli agenti della guardia di Finanza di sequestrare beni per un valore che ammonta a 15 milioni di euro. 

Le indagini, coordinate dalla procura di Catania, hanno confermato la natura illecita del patrimonio, frutto di usura ed estorsione, che già nel marzo del 2014 aveva portato all’arresto di alcuni membri dell’organizzazione criminale riconducibile proprio alla famiglia Bosco. 

Stamattina è stata eseguita l’espropriazione di ventisette immobili che si trovano maggiormente nelle zone residenziali; dieci autovetture, motociclette e scooter (cinque di queste appartenenti alla società e due appartenenti alla gestione di tre centri vendita della catena di supermercati della famiglia Bosco).

Questa operazione ha permesso di rafforzare l’ipotesi della strategia aggressiva sull’acquisizione illecita dei beni, che attualmente sono gestiti da un Amministratore Giudiziario per non interrompere il naturale svolgimento delle attività commerciali. 

Francesca Gugliemino

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento