Blitz

Sequestri e confische per oltre 1 mln di euro: coinvolto imprenditore edile

finanza
28 mar 2015 - 07:45

PALERMO – Un blitz della guardia di Finanza di Palermo ha portato al sequestro in città di due appartamenti e un magazzino del valore di circa 300 mila euro e confiscato un’azienda edile, cinque immobili fra Palermo e Carini, quote societarie, disponibilità finanziarie e un autocarro per un valore complessivo di oltre un milione di euro, in esecuzione di due provvedimenti emessi dalla Sezione Misure di Prevenzione del tribunale.

Colpito dal sequestro Cosimo Vernengo di 48 anni di Avola, condannato nel 2010 a 12 anni di reclusione per associazione mafiosa e per numerosi episodi di estorsione aggravata condotti per conto del clan mafioso palermitano di Santa Maria di Gesù.

Il provvedimento di confisca riguarda, invece, Antonino Vernengo palermitano di 57 anni, imprenditore edile arrestato nel 2007 per intestazione fittizia di beni, con l’aggravante di aver favorito il clan di Cruillas.

V. CosimoV. Antonino  

Anche se è stato assolto nel 2009, nell’anno successivo è iniziato il procedimento per l’applicazione di una misura di prevenzione personale e patrimoniale.

La “pericolosità” sociale dell’uomo è stata provata da alcune intercettazioni telefoniche intercorse tra esponenti della famiglia mafiosa della Noce, nonché dalle dichiarazioni di alcuni collaboratori di giustizia. 

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento