Provvedimento

Sequestrato chiosco sul lungomare di Avola, indagata la titolare per falso ideologico

chiosco
23 apr 2016 - 11:23

AVOLA - Gli agenti della polizia di Stato hanno sequestrato un chiosco, adibito alla somministrazione di alimenti e bevande, sul lungomare di Avola.

Il provvedimento, disposto dal Tribunale di Siracusa, è stato disposto sulla scorta dei gravi indizi di reato emersi al termine di una complessa indagine condotta dagli investigatori del Commissariato che, durante un controllo amministrativo effettuato la scorsa estate, oltre ad alcune violazioni amministrative, avevano riscontrato delle irregolarità ed anomalie nelle procedure di avviamento dell’attività.

Indagata la titolare, accusata di falsi ideologici in atti pubblici per ottenere le licenze e le autorizzazioni richieste dalla normativa vigente, nonché per abusi edilizi commessi nell’edificazione del chiosco.

La donna è stata raggiunta da un’informazione di garanzia, notificata anche all’architetto, progettista e tecnico della ditta che ha eseguito i lavori.

Infine, un dipendente del Comune di Avola e’ indagato per il reato di abuso d’ufficio in relazione alle procedure amministrative che hanno portato all’apertura del chiosco.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA