Guardia di finanza

Sequestrati a Catania 3 mila CD pirata, una denuncia

finanza pirata sequestro
5 giu 2015 - 11:24

CATANIA - Sono circa 3 mila le copie illegalmente masterizzate di film, album et similia sequestrate stamattina dalla Guardia di finanza in un negozio di articoli informatici sito a Catania (via Garibaldi). All’interno dell’esercizio commerciale, regolarmente gestito dalla sua proprietaria, trovava spazio una vera e propria centrale clandestina di masterizzazione.

Gli uomini delle Fiamme gialle, fatta irruzione nel negozio, sono riusciti ad introdursi nel locale adibito alla duplicazione di CD e DVD originali. Oltre a computers e masterizzatori, nella sala erano presenti anche delle fotocopiatrici utilizzate ovviamente per riprodurre persino le locandine degli album musicali o dei film.

Al momento dell’irruzione dei finanzieri, nella centrale clandestina di masterizzazione erano già stati accatastati 3500 tra CD e DVD. Gli agenti monitoravano da qualche tempo alcuni ambulanti abitualmente operativi nella zona di piazza Carlo Alberto e corso Sicilia (attivi soprattutto durante il mercato rionale) e del lungomare catanese. Dopo qualche indagine sono quindi risaliti ai “fornitori” di materiale pirata.

Ad insospettire i finanzieri sarebbe stato soprattutto il viavai di cittadini di origini straniere che regolarmente varcavano la soglia del negozio e, una volta dentro, venivano accolti in locali celati alla vista dei più. Dopo qualche istante, le stesse persone uscivano dalla bottega stringendo tra le mani delle grandi buste contenenti con buona probabilità un certo quantitativo di materiale pirata.

Verificati i loro sospetti, gli agenti hanno potuto denunciare la titolare dell’attività, hanno poi sequestrato il retrobottega e, ovviamente, i CD pirata qui accatastati. L’operazione condotta dalla Guardia di finanza si inserisce a pieno titolo nelle politiche di contrasto all’abusivismo commerciale.

Commenti

commenti

Valentina Idonea



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento