Guardia di finanza

Sequestrati beni e conti correnti all’amministratore della Progema Impianti di Siracusa

Finanza
18 apr 2016 - 15:36

SIRACUSA - Si è conclusa da poco un’operazione delle fiamme gialle di Siracusa che ha portato al sequestro preventivo di beni e conti correnti all’amministratore pro tempore della società Progema Impianti, che si occupa dell’impiantistica civile e industriale, per un valore di 750.000 euro.

L’attività investigativa della Guardia di Finanza nasce da un controllo automatizzato della dichiarazione dei redditi effettuato dall’Agenzia dell’Entrate siracusana che ha messo in evidenza alcune irregolarità riguardanti l’azienda. A quanto pare la Progema Impianti aveva omesso il versamento dell’Iva per gli anni 2007 e 2010, per un importo pari a 1.800.000 euro, insieme al versamento delle ritenute certificate.

Nel corso delle indagini, coordinate dal Procuratore della Repubblica Paolo Giordano, si è anche accertato che l’amministratore della società non aveva effettuato i pagamenti dell’Iva dal 2007 al 2011, per un valore di 3.200.000 euro, insieme a quelli dovuti per le ritenute certificate rilasciate dai sostituti di  imposta, per un importo pari a 1.650.000 euro.

 

Francesca Guglielmino



© RIPRODUZIONE RISERVATA