Guardia di finanza

Sequestrati oltre 135 mila prodotti, tra cui giocattoli non sicuri e pericolosi

14628_guardia_di_finanza_magazzino_cinesi
4 mag 2017 - 09:02

RAGUSA - Continua senza sosta l’impegno dei finanzieri del Comando Provinciale di Ragusa che, nell’ambito dei servizi finalizzati alla prevenzione e repressione delle violazioni in materia di sicurezza prodotti, hanno sequestrato oltre 135.000 giocattoli non conformi ai requisiti disposti dalla Comunità Europea.

In particolare, le Fiamme Gialle del Nucleo di Polizia Tributaria di Ragusa, al termine di accurati accertamenti presso un grande magazzino di Modica specializzato nel settore, hanno rinvenuto la merce priva del marchio “CE”, della documentazione fiscale attestante l’acquisto sul territorio della Ue, dell’etichettatura indicante il fabbricante o altre informazioni utili a identificare i prodotti, il cui valore complessivo, qualora immessi sul mercato, si sarebbe aggirato su circa 200.000 euro.

Tra l’altro, molti giocattoli sono risultati inseriti nel sistema di allerta consumatori denominato “Rapex”, in quanto pericolosi. Gli articoli sono stati sottoposti a sequestro amministrativo e il proprietario è stato segnalato alla Camera di Commercio di Ragusa per violazioni alla normativa che disciplina la sicurezza sui giocattoli e al Codice del Consumo con multe che possono arrivare fino a 25.823 euro.

L’operazione portata a termine testimonia l’attenzione delle Fiamme Gialle iblee nel controllo economico del territorio e nel monitoraggio delle attività economiche che presentano profili di rischio, per la tutela dei consumatori e delle imprese che rispettano le regole del mercato.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA