Paura

“Allah è grande”: ecco la scritta apparsa su un aereo all’aeroporto di Catania

AEREO
19 nov 2015 - 08:02

CATANIA - “Allah è grande”. Una doccia fredda stamattina all’aeroporto di Catania. Leggere quelle parole nero su bianco vicino il serbatoio della benzina di un aereo Easy Jet, ha fatto un certo effetto. Soprattutto se si contestualizza il gesto alla luce degli attentati di Parigi.

La Polizia di Stato sta indagando su questa scritta apparsa oggi sull’aeromobile e chiaramente c’è un po’ di agitazione.

L’aereo è stato controllato accuratamente per alcune ore, motivo per cui è partito in ritardo. Ulteriori verifiche della Polizia di Stato hanno consentito di accertare la presenza della stessa scritta, con pennarelli, su altri due velivoli.

Se il gesto è frutto del divertimento di qualche “imbecille”, consentiteci il francesismo, è di pessimo gusto dopo ciò che è accaduto. Se invece si nasconde altro, la situazione preoccupa.

Non è stato possibile, peraltro, accertare quando e in quale scalo l’adesivo e le scritte siano state applicate. Intanto, aumentano, su disposizione dell‘Enac, le attività di vigilanza e controllo degli ispettori aeroportuali, addetti alle verifiche sull’applicazione delle misure di security da parte delle società incaricate.

I tempi di attesa ai controlli si allungano e, da qui, l’invito rivolto ai passeggeri a recarsi in aeroporto in anticipo rispetto al passato.

Viviana Mannoia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati