Tragedia

Scivola e si incastra negli scogli: muore Scaravilli, il medico sopravvissuto al sequestro in Libia

li cuti
26 ago 2016 - 16:35

CATANIA - Si tratta di una tragedia quella avvenuta stamattina nella scogliera di San Giovanni Li Cuti dove Ignazio Scaravilli, 69 anni, medico ortopedico che era stato rapito (e rilasciato a distanza di quasi sei mesi) lo scorso anno in Libia, poco dopo le 12, è rimasto incastrato negli scogli in una proprietà privata situata alle spalle del porticciolo, vicino allo scoglio chiamato “a timpa” dai frequentatori.

Ignazio Scaravilli, medico morto

A segnalare la presenza dell’uomo incastrato tra gli scogli, come hanno raccontato alcuni presenti, c’era anche un cane che non smetteva più di abbaiare, come se cercasse disperatamente di chiamare i soccorsi.

Secondo quanto riportato dalla Polizia di Stato, Scaravilli stava tranquillamente prendendo il sole quando, a causa del mare mosso, è stato risucchiato in acqua ed è rimasto incastrato all’interno di un piccola grotta.

L’operazione di soccorso, stamattina, ha visto impegnati vigli navali e terrestri, Polizia e Capitaneria che, nonostante abbiano cercato per oltre due ore di lottare contro le onde per estrarre l’anziano medico, si sono poi dovuti arrendere accertando la morte del malcapitato.

Scaravilli è infatti deceduto, con molte probabilità, a causa dei forti traumi subiti per l’impatto ripetuto contro le rocce e per l’eccessiva permanenza in acqua.

Carlo Marino



© RIPRODUZIONE RISERVATA