Irruzione

Scassina la villa e porta via 35mila euro: “incastrato” con un mobile

Arresto Andrea Alonzo
8 giu 2017 - 13:27

ENNA - Nel pomeriggio di martedì 6 giugno 2017 il pregiudicato catanese Andrea Alonzo, 25 anni, è stato arrestato per furto aggravato in abitazione. 

Il provvedimento di custodia cautelare è stato emesso in seguito a un furto effettuato nel mese dello scorso febbraio in una villa di Agira, nel corso del quale Alonzo, probabilmente con l’aiuto di altri complici, si è introdotto all’interno dell’abitazione dopo aver forzato una porta. Una volta entrato ha portato via numerosi oggetti e gioielli per un valore di circa 35mila euro.

Ma, evidentemente deve aver commesso un’imprudenza, perché nella villa gli agenti della scientifica, nel corso di un minuzioso sopralluogo, sono riusciti a trovare un’impronta digitale lasciata su un mobile in legno, probabilmente nel tentativo di spostarlo.

Andrea Alonzo, 25 anni

Andrea Alonzo, 25 anni

Il frammento trovato è stato messo a confronto con le impronte di Alonzo, già presenti nell’archivio delle forze dell’ordine, ed è stata evidenziata la corrispondenza.

Dopo le formalità di rito, il ragazzo è stato posto ai domiciliari a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Inoltre, nel corso della perquisizione effettuata a Catania, in casa di Alonzo sono stati trovati 8 grammi di marijuana, oltre a materiale utilizzato per il confezionamento dello stupefacente.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA