Controlli

Scaricano acque reflue e assumono lavoratori in nero, nel mirino tre autolavaggi

Scaricano acque reflue e assumono lavoratori in nero, nel mirino tre autolavaggi
13 ago 2017 - 10:54

CATANIA – Ieri mattina il personale del Commissariato Borgo-Ognina ha effettuato diversi controlli in zona mirati alla tutela dell’ambiente.

Particolare rilievo assume il controllo effettuato presso un autolavaggio completamente abusivo in centro città, il cui titolare, oltre alle contestazioni di carattere amministrativo, è stato indagato in stato di libertà per smaltimento illegale delle acque reflue. Le attrezzature, sono state sequestrate.

In un secondo autolavaggio si è accertato che il titolare non aveva inviato alle autorità competenti i registri di carico e scarico delle acque reflue e, alla luce di ciò, gli è stata contestata una elevata sanzione amministrativa.

Infine, il titolare di un terzo autolavaggio controllato e sanzionato nei giorni scorsi sempre per mancanza di autorizzazione delle acque sporche, è stato indagato in stato di libertà in quanto aveva alle dipendenze senza regolare assunzione 2 lavoratori, di cui uno extracomunitario e privo di permesso di soggiorno.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA