Illecito

È scandalo all’università di Palermo: esami falsi. Terrore tra gli studenti

Università Palermo Aula
2 feb 2016 - 12:57

PALERMO - Facoltà di Ingegneria, Architettura ed Economia nel mirino della procura di Palermo, che sta indagando minuziosamente su alcuni casi di esami falsi.

Le analisi riguardano le verifiche sostenute nelle tre facoltà tra il 2007 e il 2010 e che avrebbero consentito ad alcuni studenti di avere registrate le materie senza dover sostenere l’esame. Il tutto a costi onerosi, da un minimo di 1000 a un massimo di 1500 euro. Qualcuno ha anche osato fare il furbo in maniera spropositata, come un ragazzo iscritto in Economia e Commercio e che avrebbe acquistato ben 25 materie. Il tutto, grazie all’intervento dell’allora responsabile di segreteria Adriana Paola Cardella, licenziata immediatamente dopo l’inizio delle indagini.

Al momento la procura sta verificando su alcuni nomi che compaiono in una lista ritrovata nel cassetto della segreteria e in cui figurano anche le date di nascita e i numeri di matricola, oltre che le materie interessate e, in alcuni casi, dei messaggi di gratitudine. Adesso tra gli studenti aleggia il terrore, almeno tra quelli coinvolti.

Come riporta “La Repubblica”, una laurea sarebbe già stata revocata, altre tre, invece, saranno cancellate a breve. Chi ha fatto ricorso a questo sistema illecito sarà eliminato dagli ordini professionali e perderà il posto di lavoro. Tuttavia avrà una via di uscita: potrà iscriversi nuovamente per sostenere gli esami e laurearsi in modo regolare.

Andrea Lo Giudice



© RIPRODUZIONE RISERVATA