Immigrazione

Sbarchi, fermati 6 scafisti: un minorenne accusato di omicidio

>>>ANSA/PAPA A LAMPEDUSA: FARA' APPELLO A PRENDERSI CURA DEI MIGRANTI
9 nov 2016 - 09:10

PALERMO - Sono accusati di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, uno anche di omicidio.

La polizia e la guardia di Finanza hanno fermato 6 scafisti, di cui tre del Gambia, due del Senegal e un nigeriano. Gli indagati sarebbero stati alla guida di 4 gommoni, partiti dalla Libia alla volta della Sicilia: a bordo c’erano 482 migranti, tutti soccorsi dalla nave Dattilo della guardia costiera, giunta ieri mattina a Palermo con oltre mille passeggeri.

A dare conferma della loro identità sono stati proprio alcuni dei clandestini, che hanno raccontato le difficili condizioni di viaggio e gli enormi rischi avuti nel corso della traversata: gli scafisti infatti, avevano apprese delle nozioni base di navigazione poco prima di partire.

In uno dei gommoni c’erano anche 10 cadaveri (di cui tre bambine), ragion per cui, per uno dei fermati, un diciassettenne, è scattata anche l’accusa di omicidio.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA