Carabinieri

S. Agata Militello, ‘botte da orbi’ al cimitero: feriti e cinque arresti

Carabinieri
17 ott 2016 - 16:55

SANT’AGATA DI MILITELLO - Una lite molto particolare che, quasi certamente, non sarebbe dovuta accadere.

Parliamo di un diverbio nel pomeriggio di ieri all’interno del cimitero comunale di Sant’Agata di Militello: la causa? Contrasti parentali scaturiti dalla morte del padre e da un ‘divieto’ per la figlia di poter fare visita alla tomba tramutatisi in violenti scontri tra due famiglie, una della zona (quindi di S. Agata di Militello) e l’altra di Acquedolci.

Si è reso necessario l’intervento di due pattuglie dei Carabinieri, una dell’aliquota radiomobile e l’altra della stazione, per fermare gli impeti violenti dei rissanti e per i quali sono state necessarie le cure dei sanitari del pronto soccorso dell’ospedale di S. Agata di Militello.

Cinque i soggetti finiti in manette: una 53 enne, il figlio 28 enne e la nipote 24 enne, tutti abitanti a S. Agata di Militello, nonché un 36 enne e la coniuge 34 enne di Acquedolci. Gli imputati dovranno rispondere di rissa aggravata.

Per loro sono stati disposti gli arresti domiciliari nelle rispettive abitazioni, in attesa del rito direttissimo dinnanzi al Tribunale di Patti.

Gabriele Paratore



© RIPRODUZIONE RISERVATA