Abusi

Ryanair: attenzione agli “imprevisti” in agguato, altro che “low cost”

Ryanair
29 set 2014 - 13:47

CATANIA – “Hai fatto il check in on line?”

“No, lo faremo in aeroporto”

“Hai controllato peso e dimensioni del bagaglio?”

“No, ci penseranno i tecnici”

Se volate con Ryanair, a queste domande vi conviene dare risposta affermativa. Risparmiereste un bel po di soldini.

Avete programmato un bel week-end e magari siete riusciti a trovare i biglietti ad un buon prezzo. Con quello che avete risparmiato, avete potuto spendere qualcosina in più per un albergo più in centro o più confortevole e non vedete l’ora di partire. Vi manca solo la nuvoletta dei fumetti che incornicia lo scenario che vi attende non appena arrivati. E’ tutto perfetto, non avete dimenticato nulla, avete innaffiato piante e fiori e  inserito l’allarme in casa, ma c’è un cartellino “imprevisti” da pescare:

Se non avete fatto il check-in on line pagate 70 euro e senza passare dal “VIA”

Forse anche più del costo del biglietto. Ma ormai state per partire, trattenete gli insulti, cercate di mantenere la calma, e andate a pagare. “Può capitare”.

“Signore, sono spiacente ma il suo bagaglio supera di 3 Kg il peso consentito per il bagaglio a mano, la prego di recarsi allo sportello Ryanair a regolarizzare la sua posizione”.

“D’accordo. E che problema c’è? Regolarizziamo la situazione del bagaglio. Può capitare”

11 euro per ogni Kg in eccesso. altri 33 euro che si aggiungono ai 70 euro precedenti: siamo a 103 euro.

Iniziate a trattenere la rabbia a fatica, ma state per partire e non volete che il vostro equilibrio venga alterato da qualche “piccolo” imprevisto. “Può capitare”.

“Signore, sono spiacente ma il suo bagaglio non rispetta le dimensioni previste per il bagaglio a mano, dobbiamo imbarcarlo”.

Cosa sarà mai? Dovete solo imbarcare il bagaglio e poi siete pronti per partire. “Può capitare”.
Dunque, vi recate allo sportello, pensando vi serva solo che qualcuno vi autorizzi a mettere il bagaglio in stiva, ed in effetti è così…ma quel “qualcuno” per autorizzarvi ha bisogno di 55 euro.

A questo punto non intendete più tacere ed iniziate a protestare ed inveire contro chiunque vi rivolga lo sguardo. Avete speso circa 80 di biglietto e 158 euro di “imprevisti”.

Non vi resta che pescare un cartellino “probabilità”:

“Eccesso di proteste. il vostro aereo è appena partito”.

Commenti

commenti

Marco Bua



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento