Criminalità

Rubavano i tubi dal comune di Bagheria e li rivendevano: così hanno guadagnato 10 mila euro

S
30 giu 2016 - 10:25

PALERMO - Rubavano tubi dagli edifici del comune di Bagheria e li rivendevano, in questo modo tre uomini sono riusciti ad accumulare 10 mila euro circa, finendo però in manette. 

Parliamo di un’operazione condotta dai carabinieri della Stazione di Bagheria, insieme con i colleghi del nucleo operativo e Radiomobile, che hanno messo le manette a tre bagheresi: Daniele Bertolone, classe ’89, Salvatore Martorana, classe 81 e Filippo Sicomoro, classe ’91. Si tratta di volti già noti alle forze dell’ordine perché accusati di furto aggravato in concorso.

BARTOLONE DANIELEMartorana SalvatoreSicomoro Filippo  

I militari li hanno beccati durante un normale giro per le vie della città, proprio mentre passavano vicino ad un edificio in via Buttitta, di proprietà del Comune di Bagheria. Lì si sono accorti della presenza di un furgoncino sul quale c’erano sei tubi apparentemente non sospetti.

La presenza della vettura, che pare fosse di proprietà di Bertolone, ha incuriosito le forze dell’ordine che hanno prontamente controllatola camion, dove all’interno hanno trovavato i tre uomini mentre cercavano di sistemare ulteriori 60 tubi, dello stesso tipo di quelli già presenti sul furgone, pronti per essere asportati.

L’arresto è stato convalidato in sede di rito direttissimo presso il Tribunale di Termini Imerese: il giudice ha disposto  la misura dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria, in attesa del processo fissato per il prossimo 20 luglio. 

Vittoria Marletta



© RIPRODUZIONE RISERVATA