Furto

Rubano al Villaggio Himera, ma davanti ai carabinieri “alzano le mani” e si arrendono subito

SONY DSC
12 mar 2017 - 12:05

PALERMO - I carabinieri della Stazione di Palermo hanno arrestato, in flagrante, Ottavio Brancato, 52 anni, e Salvatore La Bua, 47 anni, per il reato di furto aggravato in concorso.

I militari, nel corso di un servizio perlustrativo vicino alla zona industriale di Termini Imerese, hanno notato due persone dentro al Villaggio Himera, bene confiscato alla mafia ed oggi in affidamento giudiziario al Comune.

Insospettiti i carabinieri sono entrati in azione ed hanno fatto dei controlli sul posto: subito hanno notato che era stato praticato un foro nella recinzione metallica che delimita la struttura.

A quel punto, i militari si sono appostati in una zona defilata e dopo pochi minuti hanno notato i due furfanti intenti a caricare su una macchina, una Audi A4, un divano ed altro materiale appena rubati dal Villaggio Himera.

Quando i ladri si sono accorti dei militari non hanno opposto resistenza e sono stati immediatamente bloccati e portati al Comando e dove sono stati dichiarati in arresto.

La refurtiva è stata recuperata e consegnata all’amministratore giudiziario del bene.

Gli arresti sono stati convalidati dal Gip del Tribunale di Termini Imerese che ha imposto gli arresti domiciliari.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA