Bufera

La Rotolo si sfoga: “Mi dimetto per le diffamazioni e verificherò la fiducia che hanno in me”

Rosaria Rotolo
29 mag 2016 - 19:08

CATANIA - “Il mio post di questa mattina su Facebook sulle mie dimissioni? Uno sfogo a seguito di una notizia infamante e infondata di questa mattina sul quotidiano La Sicilia. Ho deciso di dimettermi per il bene del sindacato e per verificare la fiducia che gli altri ripongono in me”. Così l’ex segretario della Cisl di Catania Rosaria Rotolo commenta la bufera che ha infiammato questa domenica l’intero mondo dell’organizzazione.

In realtà, però, le dimissioni erano già state annunciate qualche giorno fa: “Ho presentato le mie dimissioni il 25 maggio. Correvano voci insistenti di riunioni segrete e quindi, per agevolare il confronto, è stato convocato il consiglio generale con all’ordine del giorno le mie dimissioni. Ho preso questa decisione per tutelare la Cisl e favorire un confronto aperto e libero in un momento difficile per il lavoro a Catania. Il mio interesse e dovere principale è il bene del sindacato a tutti i suoi livelli, e dovrebbe essere così anche per gli altri componenti”.

Ogni giorno la Cisl si impegna per difendere e tutelare i lavoratori, ma, a quanto sembra, qualcosa non andava più bene al suo interno: “Le cose verranno discusse più approfonditamente nei prossimi giorni – prosegue la Rotolo – ma certe parole dette sono infamanti e infondate. Chi le ha dette è appartenente ancora a sistemi del passato. Il mio gesto dunque, è finalizzato a verificare la fiducia alla sottoscritta alla luce delle tantissime iniziative fatte e attività importanti realizzate accanto ai più deboli della società. Nel corso dei prossimi incontri chiederò, dunque, di aprire una stagione nuova”.

Andrea Lo Giudice



© RIPRODUZIONE RISERVATA