Furto

Ritrovato il busto di Tukory a Palermo. Ora è caccia ai ladri

DSC_2530
25 feb 2015 - 11:37

PALERMO – Ritrovato il mezzo busto di Lajos Tukory, scomparso da Villa Garibaldi, a piazza Marina, pochi giorni fa.

Ieri, a tarda sera, una volante dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, in via Alloro nei pressi della chiesa della Gancia, ha individuato la statua, nascosta tra le auto in sosta, coperta da un telo in plastica verde.

Il busto risulta parzialmente danneggiato ed è attualmente custodito negli uffici della Questura e, nelle prossime ore, verrà affidata alle istituzioni competenti.

La statua è una scultura raffigurante il patriota ungherese che guidò le avanguardie garibaldine, il 27 maggio 1860, contro i borboni, all’assalto della città di Palermo, poi liberata dai “mille”.

In quella circostanza, Tukory fu colpito ad un ginocchio e quella ferita lo avrebbe portato alla morte, a pochi giorni di distanza.

Il ritrovamento del busto, seppur parzialmente danneggiato, sana la ferita inferta a collettività ed istituzioni dal furto di un’opera raffigurante uno dei simboli della palermitanità e delle sue più profonde radici.

Indagini sono in corso per risalire alle identità degli autori e  a chi abbia trasportato l’opera fuori dalla villa.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento