Appello

Rischi per automobilisti a Cibali e San Giovanni Galermo

strade-e-caditoie-cibali-1
25 ott 2016 - 17:21

CATANIA - Le strade della IV municipalità, ormai, sono come una gruviera. Per il comune catanese non è certo una novità, ma per i commercianti e i residenti della zona ci sono molti disagi e rischi per la propria incolumità; ulteriore paura viene data dalle piogge autunnali che danneggiano ancora di più il manto stradale già disastrato.

Il consigliere della municipalità di Cibali-Trappeto Nord-San Giovanni Galermo, Erio Buceti, chiede al sindaco Bianco di intervenire affinché vengano eliminati i rischi in tutta l’area con opere di manutenzione straordinaria che vadano al di là del traffico quotidiano. 

Alcuni buchi sono stati “aggiustati” con il solito asfalto a freddo, pezze temporanee che dureranno giusto un paio di settimane, per rovinarsi con il passaggio di scooter, automobili e mezzi pesanti. Le cose peggioreranno con l’arrivo dei temporali invernali che faranno sparire ancora di più l’asfalto, una situazione in cui le proteste dei residenti non si contano più: deve scapparci la tragedia prima di intervenire? In molte delle strade le auto e i camion procedono a passo d’uomo per non rovinare ruote e sospensioni; basta un piccolo incidente o un’auto ferma per mandare in tilt per ore la circolazione. Con le prossime piogge le strade, con le caditoie otturate, si allagheranno diventando veri fiumi in piena e sarà difficile localizzare le buche disseminate per le strade. Chi viaggerà sullo scooter sarà costretto a fare lo slalom tra le pozzanghere rischiando di cadere ad ogni metro. 

 

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA