Sperimentazione

Rifiuti siciliani in discarica bulgara

download
31 ago 2016 - 17:35

LENTINI - Il primo carico di rifiuti siciliani sbarca all’estero. Destinazione Bulgaria. Ma si tratta ancora di una sperimentazione avviata dalla Sicula trasporti, con costi molto elevati. La prima nave, partita dal porto di Augusta e contenente 4 mila tonnellate di rifiuti trattati, è arrivata proprio oggi a destinazione e nei prossimi giorni partiranno altri carichi, fino ad arrivare a 10 mila tonnellate di rifiuti da utilizzare come combustibile.

Si trattaha detto il dirigente della Sicula trasporti, Marco Morabitodi una prova per noi molto costosa ed è ancora presto per fare delle valutazioni. Invieremo complessivamente in Bulgaria 10 mila tonnellate di rifiuti che saranno utilizzati come combustibile”. Bisognerà ancora aspettare quindi per sapere se l’operazione della Sicula trasporti – l’azienda di proprietà della famiglia Leonardi – sia destinata ad avere un seguito o resti soltanto una sperimentazione.

Intanto la situazione nella discarica di contrada Grotte San Giorgio è rientrata rispetto ai mesi scorsi anche se i quantitativi di rifiuti scaricati sono più alti rispetto agli standard. I comuni siciliani che conferiscono nell’impianto di Lentini sono un’ottantina e scaricano quotidianamente circa 2700 tonnellate di rifiuti. La discarica della Sicula Trasporti è infatti una delle poche dotate di impianto di biostabilizzazione, un sistema che consente il trattamento e la trasformazione dei rifiuti organici in materiale inerte.

Gisella Grimaldi

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA